L’acqua di Roma è buonissima e gratuita

Sai cosa sono i nasoni? I nasoni, a Roma, sono tipiche fontanelle pubbliche che distribuiscono acqua potabile gratis. Fatte in ghisa e chiamate così per il rubinetto che sembra un lungo naso. L’acqua è corrente, freschissima e gratis. Le trovi un po’ dovunque in centro ma anche in periferia. Ma da dove viene l’acqua che disseta i romani e tutti i turisti che visitano la città?

Roma riceve il 97% dell’acqua potabile dalle sorgenti e il 3% dai pozzi.

L’acqua del rubinetto di Roma è fornita da Acea ed è considerata di altissima qualità.

Il principale acquedotto di Roma è l’’acquedotto del Peschiera-Capore, che convoglia le acque delle sorgenti del fiume Peschiera e delle Capore, in provincia di Rieti. È uno dei più grandi del mondo a trasportare soltanto acqua di sorgente; la sua portata media complessivamente addotta alla città di Roma è di approssimativamente 14 m³/s (14 000 litri/s) e la sua lunghezza totale è di quasi 130 km, il 90% dei quali è sotterraneo. Complessivamente fornisce l’85% dell’acqua consumata a Roma.
L’acqua è clorata e moderatamente dura, ma tipicamente di buon sapore.

Si dice che l’acqua di Roma sia ricca di calcare, e che questo faccia venire i calcoli renali. Ma questa affermazione non è esatta. Il calcare, che si manifesta con sedimenti bianchi nell’acqua, si genera a contatto con tubi ed elettrodomestici. Il calcare non è “puro calcio”. Il carbonato di calcio ha come formula chimica CaCO3, in cui 100 g di carbonato di calcio contengono 40 g di calcio. Puó essere trovato in natura sotto forma di vari tipi di rocce. Le falde acquifere ne contengono sotto forma di sali disciolti, ed è presente nella comune acqua corrente. Questo può dare problemi nelle tubature legati alla corrosione dei metalli, ma erroneamente molti associano la presenza di calcare a cattivo odore (odore che può essere invece legato alla presenza di piccole tracce di cloro), o pensano che possa dare luogo a calcoli renali.

 Queste sono in realtà false credenze. Infatti numerosi studi scientifici dimostrano come la presenza di calcio e magnesio nell’acqua che beviamo abbia effetti benefici per l’organismo.

E allora porta con te la tua borraccia o bottiglietta d’acqua e riempila ai “nasoni”. Ne guadagnerà la tua salute e anche l’ambiente. Le bottiglie d’acqua che compri nei chioschi e nei locali vicino alle maggiori attrazioni turistiche costano care e quindi ne guadagnerà ancora di più il tuo portafoglio.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *